Olimpiadi di pallamano, una scultura fallica per l’Islanda

10
agosto
2012

Posted by Davide

Posted in Altri Sport

0 Comments
6882773540_f4c9bf6148

La squadra di pallamano della repubblica islandese è considerata dai propri connazionali un vero mito grazie alla medaglia d’argento vinta a Pechino 2008. Grazie a questa, i 21 giocatori della squadra islandese hanno conquistato il cuore dei propri tifosi coinvolgendo migliaia di fan nella loro storica impresa. Ma fare i conti col successo non è sempre facile. Tra i fan della squadra di pallamano troviamo anche il direttore di un museo alquanto particolare, il museo del pene, con sede a Reykjavik. In questa particolare galleria sono esposti numerosi falli animali ed umani di tutte le forme e dimensioni. Il gestore del museo, Sigurdur Hjartarson ha richiesto alla figlia di creare una scultura che rappresentasse la loro squadra di pallamano, ovviamente rimanendo in tema con le altre opere del museo. Così, dal 2008, sono esposti in vetrina 21 falli d’argento che rappresentano i 21 giocatori della squadra mentre l’argento rappresenta la medaglia conquistata nella finale di pallanuoto. Inizialmente i giocatori, un po’ perplessi, non avevano approvato tale iniziativa perché risultava un po’ assurda per l’intera squadra. Nonostante questo la scultura è diventata un pezzo unico per il museo e viene molto apprezzata dai suoi visitatori.

Purtroppo in questa edizione dei giochi olimpici la squadra di pallanuoto dell’Islanda è arrivata solo al quinto posto, uscendo ai quarti di finale ma nella memoria di tutti i tifosi islandesi rimarrà il ricordo di quella medaglia, simboleggiata anche da questa stravagante scultura e dalla foto che ritrae i componenti della squadra vincitrice.

La cosa curiosa è che chi cerca su google le immagini della squadra può notare la strana scultura apparire tra le prime posizioni. Problemi di successo.